Al momento stai visualizzando  Sondrio: Presentata la nuova Giunta comunale

 Sondrio: Presentata la nuova Giunta comunale

MANDATO AMMINISTRATIVO 2023-2028: GIÀ OPERATIVA LA NUOVA GIUNTA COMUNALE 

Il sindaco Marco Scaramellini ha presentato questa mattina i nove assessori che lo affiancano

Ad una settimana dalla nomina ufficiale, tra la prima seduta, svoltasi mercoledì scorso, e la seconda, programmata per il 31 maggio, la nuova Giunta comunale del secondo mandato amministrativo del sindaco Marco Scaramellini, già pienamente operativa, è stata presentata ufficialmente stamattina nella Sala consiglio di Palazzo Pretorio. «Ringrazio le liste che mi hanno sostenuto per la collaborazione nella formazione della Giunta – ha esordito il sindaco Scaramellini -: abbiamo mantenuto un equilibrio tenendo conto delle competenze di ciascuno nel rispetto dei numeri e delle regole. Altre persone avrebbero meritato di entrare in Giunta ma per aiutare la città c’è spazio per tutti all’interno del Consiglio comunale e fuori». Come nel mandato scorso, verrà mantenuta la cadenza settimanale per le riunioni di Giunta e quella mensile, l’ultimo venerdì, per le sedute consiliari, con l’eccezione delle prime due, quella del 31 maggio per la convalida degli eletti e per il giuramento del sindaco, e quella del 21 luglio.

Francesca Canovi, alla quale sono state affidate le deleghe ad Attività produttive ed Eventi, ricopre anche la carica di vicesindaco: «Il mio proposito è quello di continuare a lavorare con impegno nell’interesse dei cittadini – ha affermato -. Abbiamo avuto riscontri molto positivi sugli eventi e intendiamo valorizzare i punti di forza di Sondrio, come l’ambiente e la cultura, e coinvolgere ulteriormente gli operatori nel progetto di trasformazione della città». Il programma degli eventi estivi avrà inizio l’8 giugno, in anticipo rispetto agli anni scorsi. Carlo Mazza, assessore a Urbanistica, Ambiente e Mobilità, ha parlato dei progetti avviati e in corso di realizzazione, come la Via dei Palazzi, l’illuminazione pubblica e la rotonda di via Zara, soffermandosi sulla raccolta dei rifiuti differenziata potenziata con l’introduzione dell’umido, che partirà a ottobre, e sul progetto del Parco dell’Acqua nella zona est della città. «Ai cittadini è piaciuto molto e la richiesta è di realizzarlo in tempi brevi – ha sottolineato -: ci impegneremo in questo senso poiché la ricreazione estiva è un’esigenza molto sentita e si tratta di un progetto sostenibile che utilizzerà acqua di recupero proveniente dalle dighe per avere dei biolaghi». Marcella Fratta, assessore a Cultura, Educazione e Istruzione: «La rinnovata fiducia dà una grande carica per proseguire il lavoro e siamo contenti di partire con la Milanesiana il 1° giugno, orgogliosi che la sua curatrice Elisabetta Sgarbi abbia scelto ancora Sondrio. Il nostro impegno si concentra sugli eventi culturali, come Sondrio Festival e le mostre d’arte, e sulle scuole affinché i nostri ragazzi abbiano le migliori opportunità per crescere e formarsi». Lorena Rossatti, alla quale sono state affidate le deleghe a Protezione civile, Organizzazione e Personale, è impegnata nel confronto con i dipendenti, oltre 150, con l’obiettivo di garantire servizi efficienti ai cittadini e di consentire all’Amministrazione di realizzare l’attività di governo. «Voglio evidenziare l’importanza della Protezione Civile – ha detto – sia per l’attività che svolge sia per l’opera di sensibilizzazione dei cittadini rispetto ai rischi e all’attenzione dovuta al territorio che necessita di cura e di manutenzione». Michele Diasio si occupa di Turismo, Olimpiadi 2026 e Sport: «Lo sguardo non può che essere d’insieme da parte di tutta l’Amministrazione comunale – ha sottolineato -, poiché le tematiche legate allo sviluppo turistico sono trasversali ai vari assessorati. Abbiamo una buona base su cui lavorare per ridurre i punti di debolezza e valorizzare i punti di forza di Sondrio che per le Olimpiadi 2026 dovrà avere un suo ruolo». Ivan Munarini, assessore a Bilancio e Patrimonio, ha affermato: «Dopo il positivo risultato ottenuto alle elezioni abbiamo l’onere e la responsabilità di ripagare la fiducia dei cittadini. Sondrio vuole cambiare e diventare un modello per altre città della Lombardia. Siamo stati da subito operativi, all’indomani della nomina, per proseguire quanto è stato avviato, come per gli sgravi sulla Tari per famiglie, operatori e associazioni». 

Sei assessori uscenti e tre nuovi ingressi, Raffaella VolpattiSimone Del Marco e Maurizio Piasini, tutti consiglieri comunali uscenti, che hanno condiviso il lavoro svolto dall’Amministrazione comunale nel precedente mandato. «L’esperienza in Consiglio comunale è stata più che positiva – ha esordito Volpatti, assessore a Gemellaggi, Politiche giovanili, Pari opportunità, Politiche dei tempi e Servizi demografici  – e mi sarà utile per il nuovo incarico di assessore. Ho già incontrato i responsabili degli uffici e mi sono confrontata con gli assessori uscenti, che ringrazio per la collaborazione, per essere da subito operativa». «Mi attende un lavoro impegnativo – ha affermato Del Marco, che ha la delega ai Lavori pubblici -: abbiamo davanti sfide importanti e sarà fondamentale l’interazione tra gli assessorati per raccogliere le istanze dei cittadini riguardo ai grandi e ai piccoli interventi. Dovremo essere bravi a operare su entrambi i fronti per realizzare i grandi progetto e fornire risposte puntuali sulle manutenzioni». Infine Piasini, presidente del Consiglio comunale uscente, al quale sono state affidate le deleghe ai Servizi sociali e alle Frazioni, che ha dichiarato: «Sento l’onere e l’onore di queste due deleghe così importanti per la città. I dossier sui servizi sociali sono moltissimi e mi sto confrontando con i funzionari. Sulle frazioni dobbiamo lavorare tutti insieme: come Giunta, come maggioranza e come Consiglio comunale per condividere il più possibile le azioni».

Lascia un commento