Al momento stai visualizzando Montagna: ok a protocollo per migliorie Valli del Natisone e del Torre

Montagna: ok a protocollo per migliorie Valli del Natisone e del Torre

La Giunta regionale ha approvato, su proposta
dell’assessore regionale alle Risorse agroalimentari, ittiche e
forestali e della Montagna lo schema di protocollo di intesa
relativo a interventi per razionalizzare e migliorare i servizi a
favore della popolazione montana.

Si tratta di misure a favore degli ambiti delle Valli del
Natisone e del Torre riferite alla legge regionale 20 del 2015
per lo sviluppo delle aree interne e che per il 2022 possono
contare su 300mila euro di cui 200mila per spese correnti e
100mila in conto capitale. Accogliendo le indicazioni trasmesse
dal Comune di San Pietro al Natisone, capofila dell’ambito
territoriale, la Giunta regionale ha previsto in questa sesta
integrazione del Protocollo la distribuzione delle risorse in
ragione del 55% attribuito al Natisone e del 45% al Torre.

Pubblicità

L’assessore regionale ha evidenziato tre aspetti dell’accordo:
l’ascolto costante delle comunità della montagna, la previsione
di privilegiare interventi in continuità rispetto alle azioni
delineate negli anni passati e l’elasticità della misura. In sede
di sottoscrizione del protocollo sarà infatti possibile apportare
al testo alcune modifiche, seppure di carattere non sostanziale.
Ne saranno firmatari, insieme alla Regione, i Comuni di Attimis,
Drenchia, Faedis, Grimacco, Lusevera, Nimis, Prepotto, Pulfero,
San Leonardo, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Taipano e
Torreano.

Lascia un commento