Al momento stai visualizzando APELDOORN: L’UNIONE CICLISTICA INTERNAZIONALE TRACCIA UN BILANCIO DEGLI EUROPEI D’OLANDA

APELDOORN: L’UNIONE CICLISTICA INTERNAZIONALE TRACCIA UN BILANCIO DEGLI EUROPEI D’OLANDA

  • Tempo di lettura:3 minuti di lettura
  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Mondo
  • Commenti dell'articolo:0 commenti

Con l’assegnazione del titolo del Keirin uomini si è conclusa ad Apeldoorn (Paesi Bassi) l’edizione 2024 dei Campionati Europei su pista per la categoria Elite.

All’evento, che ha registrato complessivamente oltre 21.500 presenze,  hanno preso parte complessivamente 260 atleti (152 uomini e 108 donne), in rappresentanza di 25 nazioni, che nel corso delle cinque giornate di gare hanno gareggiato in quello che è stato uno degli ultimi eventi validi per la fase di qualificazione per i Giochi Olimpici di Parigi che, per quanto riguarda il ciclismo su pista, si terranno dal 5 all’11 Agosto 2024

Ad imporsi nel medagliere è stata la Gran Bretagna, che con 6 medaglie d’oro, 6 d’argento e 2 di bronzo, ha preceduto la Germania, seconda con un bottino complessivo di 9 medaglie (3, 3 e 3) e i Paesi Bassi che hanno chiuso con 6 medaglie (3, 1 e 2).

Sotto l’aspetto tecnico da segnalare in campo femminile l’eccezionale prestazione della belga, campionessa del mondo su strada, Lotte Kopecky che, nella serata di sabato, in 19 minuti ha conquistato i titoli della corsa a punti e dell’eliminazione. Le tedesche Emma Hinze, Pauline Grabosch e Lea Sophie Friedrich si sono confermate, un anno dopo Grenchen 2023, nella Velocità a Squadre (Friederich ha anche conquistato il titolo nel Keirin), mentre le britanniche Emma Finucane e Katy Marchant si sono imposte rispettivamente nella Velocità e nei 500 metri, la norvegese Anita Stenberg nella corsa a punti e l’Italia nell’Inseguimento a squadre. 

Tra gli uomini, a fare da padroni nelle gare del settore della velocità sono state le star di casa, in modo particolare Harrie Lavreysen che, dopo essersi imposto nella Velocità a squadre con Jeffrey Hoogland, Roy van den Berg e Tijmen van Loon, ha conquisto i titoli della velocità e del Keirin mentre il giovane Matteo Bianchi ha regalato all’Italia un oro storico nel chilometro. Doppietta per i britannici Daniel Bigham ed Ethan Hayter che, oltre ad essersi imposti rispettivamente nell’Inseguimento Individuale e nell’Omnium, hanno fatto parte della formazione che ha vinto l’oro nell’Inseguimento a Squadre con Oliver Wood, Ethan

Vernon e Charlie Tanfield. Foto

Pubblicità

clicca qui

La prossima edizione dei Campionati Europei su pista per la categoria Elite si terrà ad Heusden-Zolder (Belgio) dal 12 al 16 Febbraio 2025.

Loading

Lascia un commento